Carmiano | Ancora auto in fiamme a distanza di 48 ore

Il misterioso fenomeno dei roghi notturni d’auto è tornato a ripetersi a Carmiano, ad appena 48 ore di distanza dall’ultimo episodio. Stavolta, però, sembrerebbe che a provocare l’incendio sia stato un corto circuito. Le fiamme hanno avvolto e parzialmente danneggiato la Fiat Seicento di un pensionato. La vettura era parcheggiata in uno spazio privato, usato proprio come posto auto, in via Filzi. La richiesta d’intervento al 115 è partita intorno alle 4,15. I Vigili del Fuoco dopo aver domato l’incendio hanno effettuato un sopralluogo congiunto con i carabinieri di Carmiano, giunti sul posto con una pattuglia. Come detto, secondo i Vigili del Fuoco, ad innescare il rogo sarebbe stato un corto circuito sviluppatosi all'interno del vano motore. Non sono state trovate tracce di liquido infiammabile. Peraltro nei pressi della vettura non sono state trovate tracce di liquido infiammabile. Il fuoco ha provocato l'annerimento anche di una parete esterna di un edificio. Il punto in cui si è sviluppato l’incendio è privo di telecamere di sorveglianza. È la quinta auto che va in fiamme nel giro di un mese a Carmiano. Appena l’altra notte, quella tra domenica e lunedì, una Fiat Punto e una Lancia Y avevano preso fuoco all’incrocio tra via Gagliardina e via Montegrappa. E poiché erano parcheggiate ad alcuni metri di distanza l’una dall’altra era subito parso chiaro che qualcuno avesse appiccato il fuoco ai due mezzi in contemporanea. Mezzi intestati a moglie e suocera dell’assicuratore Giuseppe Spagnolo.

Nessun commento ancora

Lascia un commento