CASARANO | OSPEDALE, STEFANO: “L’ASL RIAPRA IMMEDIATAMENTE PEDIATRIA”

Continua la protesta degli attivisti del comitato Pro Ferrari nei pressi del nosocomio di Casarano. Una reazione forte arriva dall’amministrazione comunale casaranese che ha ordinato alla Direzione Sanitaria della ASL di Lecce e alla Regione Puglia la immediata riattivazione del reparto di pediatria dell'Ospedale locale e dei contestuali ricoveri di ogni tipologia. Il provvedimento è stato notificato ai fini dell’immediata esecuzione ai soggetti interessato, oltre che al Prefetto di Lecce. Il provvedimento è ampiamente motivato, tra gli altri, basti considerare che a seguito della chiusura del reparto di Pediatria dell'Ospedale di Casarano, con la relativa soppressione dei 14 posti letto, attualmente, presso l'Ospedale di Gallipoli, ve ne sono disponibili solo 10. Considerata l'ampiezza del territorio interessato e il numero limitato dei posti letto attualmente disponibili presso l'Ospedale di Gallipoli non si potrà garantire il livello sanitario-assistenziale per i pazienti in età pediatrica. Infatti, gli accessi al reparto di Pediatria dell'Ospedale di Casarano nell'anno 2016 sono stati superiori a 2200 e gli accessi al reparto di Pediatria dell’Ospedale di Gallipoli nell’anno 2016 sono stati di poco superiori a 1000 ed, inoltre, il reparto di pediatria dell'Ospedale di Casarano rappresenta il primo reparto in provincia in termini di ricoveri e produttività. Perciò, a detta dell’amministrazione e con i numeri alla mano, il solo Ospedale di Gallipoli non è in grado di far fronte alle richieste di ricoveri provenienti dai due bacini di utenza Casarano - Gallipoli con la sola disponibilità di 10 posti letto anche in considerazione delle malattie tipiche del periodo autunnale – invernale già in atto. Ora ci si attende in dialogo tra Asl e Regione ​mentre i cittadini continueranno in presidio a difendere i diritti e l’ospedale di Casarano con ​tutti i mezzi consentiti.

I commenti sono chiusi