CAVALLINO | DISTRUTTA FIAT BRAVO, SI SOSPETTA IL DOLO

E’ andata completamente distrutta la Fiat Bravo avvolta dalle fiamme la notte scorsa alla periferia di Cavallino. Le lingue di fuoco hanno lambito anche una Lancia Musa, appartenente allo stesso nucleo familiare. Le due vetture, intestate a marito e moglie, erano parcheggiate alla fine di via Michele Cifarelli, una traversa di via San Cesario. Il rogo, divampato intorno alle 3,30 della notte, ha completamente carbonizzato la Fiat Bravo, di proprietà di un uomo di 52 anni,impiegato presso una ditta privata. L’arrivo dei Vigili del Fuoco ha impedito che le fiamme potessero provocare danni più consistenti ad una Lancia Musa, di proprietà della moglie dell’uomo. Sull’accaduto indagano i carabinieri di Cavallino, accorsi nella notte in via Cifarelli insieme ai colleghi del Nucleo Radiomobile di Lecce. Sebbene i Vigili del Fuoco non abbiano rinvenuto sulla scena dell’incendio elementi sospetti, gli investigatori non escludono l’ipotesi che si sia trattato di un incendio doloso. Pare infatti che al loro arrivo i Vigili del Fuoco abbiano avvertito odore di benzina. I militari sperano di ricavare elementi utili dalle immagini di qualche eventuale telecamera presente nei paraggi. I due coniugi, ascoltati dai carabinieri, non sono riusciti a spiegarsi il movente di un eventuale atto intimidatorio.

Nessun commento ancora

Lascia un commento