Cavallino | Incendio d’auto, identificato l’autore

E’ stato identificato e denunciato l’autore del rogo d’auto verificatosi nella notte tra lunedì e martedì scorso alla periferia di Cavallino. Le fiamme distrussero completamente la Fiat Bravo di proprietà di un uomo di 52 anni e lambirono anche la Lancia Musa della moglie. Le due auto erano parcheggiate in via Cifarelli, una traversa di via San Cesario. Ad appiccare le fiamme fu un 23enne del posto. I carabinieri di Cavallino sono risaliti a lui grazie alla visione delle immagini di una telecamera di videosorveglianza presente lungo la strada. La conferma è giunta dalla perquisizione effettuata in casa del sospettato. I militari hanno trovato una tanica con residuo di liquido infiammabile e anche l’abbigliamento verosimilmente utilizzato dal giovane quella notte. Fin dal primo momento era apparso chiaro che si fosse trattato di un incendio doloso. Al loro arrivo, infatti, i Vigili del Fuoco avvertirono un forte odore di benzina. E le indagini dei carabinieri, conclusesi in un paio di giorni, hanno confermato quella prima ipotesi. Resta ora da comprendere il movente del raid incendiario. La posizione del 23enne è ora al vaglio dell’autorità giudiziaria.

Nessun commento ancora

Lascia un commento