Brindisi, prosecco “tarocco” sequestrato al porto

GUARDIA DI FINANZA: TUTELA DEL MADE IN ITALY - SEQUESTRATI NEL PORTO DI BRINDISI 14.000 BOTTIGLIE DI PROSECCO. Nei giorni scorsi, i finanzieri del Gruppo della Guardia di Finanza di Brindisi, unitamente ai funzionari della locale Agenzia delle Dogane, nellambito dei potenziati servizi di vigilanza operati allinterno dellarea portuale, hanno sottoposto a controllo un camion con targa bulgara proveniente dalla Grecia.

 

Il mezzo, condotto da un cittadino bulgaro, attenzionato dal personale del Corpo nellambito di unanalisi sui flussi commerciali in entrata ed uscita dal porto di Brindisi, era diretto in Francia.

 

Il controllo fisico della merce consentiva di rilevare che il carico, costituito da 13.812 bottiglie (da 0,75 lt) di prosecco aveva: sulle scatole, la scritta product of italy, mentre sulle bottiglie, la dicitura wine of italy e product of italy.

 

Contattata la società produttrice del prosecco la stessa confermava che tutta la merce trasportata era stata prodotta con uve coltivate in Bulgaria.

 

Sulla base delle evidenze investigative acquisite, le fiamme gialle ed i funzionari doganali sottoponevano a sequestro penale n.13.812 bottiglie di prosecco.

Brindisi, prosecco “tarocco” sequestrato al porto ultima modifica: da

Nessun commento ancora

Lascia un commento