GALATINA | UBRIACO DISTURBA COMIZIO ELETTORALE E TENTA DI APPICCARE INCENDIO

In evidente stato di ebbrezza dapprima ha recato disturbo ai presenti in piazza, durante un comizio elettorale, successivamente ha minacciato di far esplodere una bombola di gas in un condominio. I due episodi si sono verificati ieri sera a Galatina. E per il protagonista, un 41enne del posto, a fine serata è scattato l’arresto. I poliziotti del locale commissariato gli hanno stretto le manetta ai polsi contestandogli una sfilza di reati. La serata di follia del 41enne è iniziata in piazza Dante Alighieri, dove era in corso un comizio elettorale. L’uomo, in preda ai fumi dell’alcol, si è messo ad arrecare disturbo ai cittadini presenti. Il pronto intervento dei poliziotti presenti in piazza in servizio di ordine pubblico ha risolto il problema. Il 41enne è stato infatti fermato e poi allontanato. La pazza serata dello squilibrato non è però finita lì. Più tardi una chiamata al 113 ha segnalato una situazione ben più grave per la pubblica incolumità in un condominio di via Liguria. Un uomo minacciava infatti di far esplodere una bombola del gas che aveva posizionato al piano terra. I poliziotti, giunti immediatamente sul posto, si sono nuovamente imbattuti nel 41enne, che evidentemente non aveva ancora smaltito la sbornia, susseguente all’ubriacatura da alcol. Il pronto intervento degli agenti ha scongiurato gravi conseguenze. E l’arresto del 41enne si è rivelato a quel punto indispensabile per evitare che l’uomo potesse continuare a seminare lo scompiglio in città, magari in qualche altro posto. Il galatinese è così finito in manette per i reati di pubblica intimidazione, minacce aggravate, oltraggio, resistenza, violenza e lesioni a P.U.

Nessun commento ancora

Lascia un commento