ILVA | Mittal incontra il Mise, USB: sciopero e presidio a Roma

Ilva, il 20 luglio alle ore 10 è previsto il primo incontro ufficiale al MISE con il gruppo Marcegaglia-Mittal: l’USB proclama un’intera giornata di sciopero con il presidio sotto il Ministero. “Il loro piano non ci convince – dichiara Franco Rizzo, coordinatore provinciale USB Taranto -. Vogliamo garanzie su quattro punti fondamentali, da cui non prescindiamo”. Innanzitutto ambiente e salute. In secondo luogo nessun esubero e nessun licenziamento. L’USB chiede che tutti restino nella stessa società. “O tutti o nessuno. No alla bad company”. Il terzo punto riguarda gli stipendi: “Non un euro in meno a nessuno”, dichiara ancora Rizzo. Infine si chiedono garanzie concrete sull’appalto Ilva. “E’ necessario reagire all’atteggiamento del Governo che sulla questione Ilva è stato poco democratico e poco trasparente – va avanti Rizzo -. Questa questione non si concluderà come crede il Governo. I cittadini e i lavoratori di Taranto non pagheranno gli errori degli altri, non finiremo come Piombino e Alitalia. Noi dell’USB non lo permetteremo”

I commenti sono chiusi