La sintesi | Tre reti in amichevole nella terza uscita del Lecce

Tre reti al Rieti nella terza uscita stagionale, in cui il tecnico Fabio Liverani cambia ancora gli uomini in campo e non schiera l’ultimo arrivato Fiamozzi che va in panchina insieme ai giocatori che non rientrano nei piani del trainer romano per la prossima stagione. Spazio dal primo minuto ad un centrocampo tutta qualità con Tabanelli, Arrigoni e Mancosu, con Falco dietro le due punte Saraniti e Palombi.

Il Lecce nei primi minuti, complice il terreno di gioco pesante e la condizione fisica ancora approssimativa non brilla. La partita si sblocca al 28’ con il gol di Saraniti che con uno splendido lob di testa supera l’estremo difensore Costa in uscita. Il Lecce rischia il pareggio al 36', il pallone dell’uno a uno capita sui piedi di Cericola che però una volta solo davanti a Bleve calcia debolmente.  Ad un minuto dal termine poi la magia di Mancosu, che con un sontuoso filtrante mette in movimento Palombi che solo davanti al portiere avversario lo fulmina con un bel destro rasoterra che permette al Lecce di chiude il primo tempo sul 2-0.

Nella ripresa Fabio Liverani non cambia nulla e rimette in campo gli stessi undici che avevano interrotto la prima fase di gioco, il tutto dura per appena 15 minuti fino a quando il tecnico romano decide di cambiare tutto inserendo sul terreno tutti insieme i giocatori che avevano assistito all’amichevole dalla panchina. Dieci minuti più tardi arriva il terzo gol dei giallorossi firmato da Dubickas che con i tempi giusti si inserisce e con un diagonale mancino batte il portiere laziale. Nei restanti 30 minuti di gioco non succede più nulla. Solo a sprazzi si è visto del buon calcio, ma queste sono partite d'inizio stagione: la strada intrapresa sembra quella giusta.

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento