Lecce | Abusi sessuali su 16enne, arrestato gambiano

Un cittadino di nazionalità gambiana, titolare di permesso di soggiorno per motivi umanitari, è stato tratto in arresto dagli agenti della Squadra Mobile di Lecce. In manette è finito Momodou Salieu Barry, 22 enne nato a Banjul, in Gambia, e residente in provincia di Lecce. Sul suo capo pende infatti una condanna a 10 anni di reclusione per violenza sessuale aggravata. I poliziotti hanno eseguito un mandato di arresto europeo emesso dalla magistratura finlandese. Il reato, risalente al dicembre del 2016, si consumò infatti nel paese scandinavo. Il 22enne gambiano infatti si sarebbe reso autore di violenza sessuale ai danni di una 16enne, al termine di una festa privata. In Finlandia per tale reato è prevista una pena massima di 10 anni di carcere e Momodou Salieu Barry è stato condannato proprio alla pena massima. Nel frattempo però il giovane africano aveva lasciato la Finlandia e giunto in Italia aveva ottenuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari. Il 22enne del Gambia è stato accompagnato in carcere a Lecce, in attesa di estradizione.

Nessun commento ancora

Lascia un commento