LECCE | CROLLA PORZIONE DI BALCONE, SFIORATA LA TRAGEDIA

Avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche, questa mattina a Lecce, il crollo di una porzione di rivestimento della soletta di un balcone. L’episodio si è verificato intorno alle 8 in pieno centro, esattamente all’angolo tra via Santi Giacomo e Filippo e via Giuseppe Giusti, a poche decine di metri da Piazza Mazzini. Dal balcone dell’appartamento posto al primo piano di una palazzina sono venuti giù due grossi massi. Se qualcuno in quel momento si fosse trovato sul marciapiede sottostante, sarebbe rimasto seriamente ferito. Proprio sotto il balcone interessato dal cedimento si trova peraltro una macelleria. Fortuna ha voluto che non ci fosse alcun pedone. Sul posto sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco. La zona è stata transennata e messa in sicurezza, mentre gli agenti della Polizia Municipale hanno provveduto a deviare il traffico in attesa che fossero finite le operazioni di rimozione di altre parti pericolanti del balcone.  Con un’autoscala i pompieri hanno poi provveduto a verificare lo stato delle facciate dell’intera palazzina. Sul posto è intervenuto anche un geometra dell’Ufficio Tecnico Comunale che ha verificato la necessità di procedere ad una ristrutturazione esterna dell’edificio. Già nei giorni scorsi, sempre nel centro di Lecce, si erano verificati un paio di episodi simili. Nella notte fra venerdì e sabato scorsi alcuni calcinacci erano caduti da un palazzo di via Imperatore Adriano. Il 28 febbraio scorso pezzi di piastrelle e intonaco erano caduti da un palazzo posto all’angolo tra via Nazario Sauro e Piazza Mazzini. Quasi in contemporanea altri grossi pezzi di pietra erano caduti al suolo nei pressi della Chiesa Greca, a causa dello sgretolamento del pennacchio collocato sulla parte superiore della facciata. Il ripetersi di tali pericolosi cedimenti è inevitabile conseguenza del maltempo che sta colpendo da giorni il Salento con piogge continue e vento forte.

Nessun commento ancora

Lascia un commento