LECCE | DROGA E CONTANTI SEQUESTRATI AD UN 34ENNE

Un arresto per droga è stato effettuato dagli agenti della Sezione Volanti nella zona 167 di Lecce. Simone Prontera, 34enne leccese, residente a Frigole, è stato trovato in possesso di 35 grammi di cocaina e 250 euro in contanti. Prontera è finito nei guai nel corso di un normale servizio di controllo del territorio. Il 34enne era alla guida di una Mercedes classe B quando, giunto all’altezza di Bari è incappato nell’alt dei poliziotti. Nelle fasi del controllo non è sfuggito agli uomini in divisa un movimento sospetto. Prontera si è chinato verso il sedile lato autista, come per occultare qualcosa e, successivamente, ha assunto un atteggiamento particolarmente nervoso. I poliziotti , insospettiti, hanno quindi deciso di effettuare un controllo più approfondito sul fermato e sull’autovettura. E in effetti, proprio sotto il sedile occupato dal 34enne, hanno rinvenuto una busta in cellophane, con all’interno otto involucri in cellophane di colore bianco chiusi con del nastro isolante, contenenti complessivamente circa 5 grammi di cocaina ed una seconda busta contenente altri 8 grammi della stessa sostanza stupefacente. Un ulteriore involucro, con all’interno altri 21 grammi di cocaina, anch’esso chiuso con del nastro isolante, è stato individuato in un vano portaocchiali, posizionato sulla portiera anteriore lato conducente. I poliziotti hanno inoltre trovato due bilancini digitali e infine, addosso a Prontera la somma di 250 euro, suddivisa in cinque banconote di 50 euro, ritenuto provento dell’attività di spaccio. D’altronde il 34enne residente a Frigole non è stato in grado di giustificare il possesso di quella somma. Tutta la sostanza rinvenuta (ben 35 grammi) che, da successivi accertamenti è risultata essere cocaina ed il denaro sono stati posti sotto sequestro. D’intesa con l’autorità giudiziaria Simone Prontera è stato invece dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e posto ai domiciliari.

I commenti sono chiusi