Lecce-Inchiesta case popolari: indagati Perrone, Poli Bortone ed Aloisi

Lecce-Torna a tremare con una seconda inchiesta sulle case popolari e compaiono tra gli indagati nomi eccellenti: gli ex sindaci di Lecce Adriana Poli Bortone e Paolo Perrone. Un’inchiesta parallela a quella che ha visto finire ai domiciliari gli ex assessori Luca Pasqualini e Attilio Monosi entrambi di area centrodestra) e il consigliere comunale Antonio Torricelli (Pd) e che vede indagati il senatore della Lega Roberto Marti, per questioni che lo riguardano inerenti gli anni nei quali ricopriva il ruolo di assessore nella giunta Poli Bortone, oltre ai già indagati Nunzia Brandi e Damiano D'Autilia, dirigenti del Comune e assegnatari di alloggi popolari e case parcheggio che avrebbero ottenuto l’immobile scavalcando graduatorie grazie a delle agevolazioni personali. In cambio di cosa? Di voti.ipotizza la Procura di Lecce.

Nessun commento ancora

Lascia un commento