LECCE | Le priorità di Salvemini. In settimana la giunta

Inizia la seconda settimana di lavoro per il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, i primi 7 giorni gli ha trascorsi incontrando dirigenti e funzionari. La macchina burocratica è essenziale per raggiungere gli obiettivi, ed è per questo che Salvemini si prepara ad aumentare l’organico e a motivare i funzionari degli uffici Urbanistica e Tributi.
Sono giorni di lavoro con i dirigenti per partecipare ai bandi regionali soprattutto per valorizzare il patrimonio comunale per fare di Lecce una città culturale. Tra le urgenze c’è quella di far rientrare San Cataldo e le altre località nel programma estivo. Si pensa anche ad un rilancio delle marine con la costruzione di resort o progetti attrattivi. E poi c’è la festa del patrono Sant’Oronzo: bisogna pensare alLe luminarie, ai fuochi, alla musica, cercando di tornare all’autenticità della festa dando spazio alla tradizione e tutelando il decoro della città. Il tasto dolente è la mobilità, su questo sta lavorando partecipando ad un bando regionale per collegare alcune piste ciclabili oggi scollegate tra di loro. Tra i progetti la rimozione del filobus, cosi come promesso in campagna elettorale, e su questo i leccesi sono d’accordo con il Sindaco ma bisogna confrontarsi con Sgm e capire la fattibilità tecnica dello smontaggio. Forse è per tutti questo che vorrà tenere per se la delega alla mobilità. Questa sarà anche la settimana decisiva per la composizione della giunta e capire se resta o meno il problema anatra zoppa.

I commenti sono chiusi