LECCE | MOTO CONTRO AUTO, MUORE CENTAURO

Viaggiava in sella ad una Honda che è andata a schiantarsi contro la fiancata destra di una Lancia Y, il 40enne motociclista leccese rimasto vittima dell’ennesimo incidente stradale. Si tratta di Emanuele Marsano, ufficiale della Marina Militare, imbarcato sulla nave San Marco. La tragedia si è consumata intorno alle 8 di questa mattina, a Lecce, in pieno centro abitato. La vittima stava percorrendo viale Grassi  in direzione della rotatoria situata all’altezza della Chiesa di Cristo Re. Il tragico impatto contro la Lancia Y, condotta da una giovane donna, si è consumato all’incrocio semaforizzato con via Vecchia Carmiano. La drammatica collisione è avvenuta mentre la vettura stava svoltando verso sinistra, all’altezza del muro di cinta della Scuola di Cavalleria. Lo scontro è stato molto violento ed Emanuele Marsano è stato scaraventato sull’asfalto. I sanitari del 118, subito accorsi sul posto, hanno tentato di rianimarlo,  praticandogli un massaggio cardiaco, ma purtroppo è stato tutto inutile. Il 40enne motociclista leccese è morto praticamente sul colpo. Sotto choc ma illesa la giovane alla guida dell’auto. Per ricostruire l'esatta dinamica del sinistro sono intervenuti gli agenti della sezione infortunistica della polizia municipale di Lecce. E’ molto probabile che entrambi i conducenti avessero il verde, quando è avvenuto l’impatto. Lo scontro potrebbe dunque essere stato provocato da una mancata precedenza da parte della vettura, che stava svoltando a sinistra. Resta da comprendere, però, a quale velocità la moto sia giunta sull’incrocio. Aspetti che dovranno essere chiariti dagli agenti. Nel frattempo, su disposizione del pubblico ministero di turno, il sostituto procuratore Donatina Buffelli, sia la moto sia la vettura sono stati posti sotto sequestro. Emanuele Marsano, come detto, era ufficiale della Marina Militare ed era imbarcato sulla nave San Marco. Lascia la moglie e quattro figli, tutti minori, avuti da due diversi matrimoni. Alla notizia della tragedia, l’anziano padre della vittima è stato colto da malore. L’incrocio tra Viale Grassi e via Vecchia Carmiano è uno dei più pericolosi di Lecce, nonostante la presenza del semaforo. Nel maggio del 2010 fu teatro di un analogo incidente mortale. Un operaio 29enne, Alessandro Lozupone, andò a sbattere violentemente con il suo scooter, contro la fiancata destra di un’autovettura.

I commenti sono chiusi