LECCE | RAPINATORI SERIALI FANNO SCENA MUTA DAVANTI AL GIP

Hanno fatto scena muta davanti al gip i due rapinatori seriali tratti in arresto mercoledì scorso con l’accusa di aver compiuto almeno sei colpi a mano armata ai danni di bar e supermercati tra Galatina, Soleto e Muro Leccese. Alessio Viti, 23 anni, di Galatina e Luigi Antonio Arena, 41enne, di Cutrofiano, componenti di un gruppo più vasto dedito alle rapine, sono comparsi davanti al gip Giovanni Gallo per l’interrogatorio di garanzia. I due si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Come si ricorderà sono finiti in carcere in seguito ad una indagine condotta dagli agenti del Commissariato di Galatina e dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Maglie che ha fatto luce su almeno sei rapine compiute dal 31 maggio al 25 giugno di quest’anno. I primi quattro colpi furono messi a segno a Galatina. I fatti criminosi contestati a Viti e Arena che si sarebbero avvalsi di altri complici ebbero inizio con la rapina commessa la notte del 31 maggio scorso ai danni del bar-tabacchi della stazione di servizio Q8 ubicata all’uscita di Galatina, lungo la strada provinciale per Lecce. Esercizio commerciale che fu preso nuovamente di mira appena te giorni dopo. Il 5 giugno i rapinatori assaltarono il supermercato Dok, mentre il 19 giugno fu la volta del supermercato Golosito. In quella circostanza però gli autori materiali del colpo, il senegalese Mamadou Sakho e l’albanese Josel Aliu, furono inseguiti e bloccati dopo un vano tentativo di fuga. Viti, che per quel colpo aveva il ruolo di palo, fu invece denunciato a piede libero perché sorpreso a bordo della propria auto proprio sulla via di fuga dei due rapinatori. Dopo quel colpo finito male Viti e Arena scelsero nuovi obiettivi, nei comuni vicini. E così il 21 giugno fecero irruzione nel bar “Link&cofee” di Soleto e infine il 25 giugno nella caffetteria dell’area di servizio “Eni” di Muro Leccese. I sei“colpi” avrebbero fruttato alla banda un bottino di circa 5.500 euro in contanti, nonché svariati gratta e vinci, per un valore complessivo di oltre 3mila e 500 euro.

I commenti sono chiusi