LECCE | TENTA DI RAPINARE UN SENZATETTO, ARRESTATO

La stazione ferroviaria di Lecce, troppo spesso teatro di episodi di microcriminalità, in quanto luogo di bivacco di cittadini stranieri che vivono in situazioni di estremo degrado, molto spesso senza neanche un tetto sotto cui dormire, torna alla ribalta della cronacaUn marocchino senza fissa dimora, sabato scorso, si è reso protagonista di un tentativo di rapina ai danni di un cittadino di nazionalità rumena, un senzatetto anche lui. Il 51enne nordafricano, che è poi finito in manette, ha cercato di impossessarsi del cartoccio di vino del rumeno, che si è opposto. Visto il rifiuto, il marocchino ha estratto dagli abiti un taglierino con l’intenzione di colpire l’antagonista. Il rumeno è riuscito a disarmare l’aggressore, procurandosi però una ferita che i medici del Pronto Soccorso del Vito Fazzi hanno giudicato guaribile in 7 giorni. L’episodio si è consumato nell’area della stazione riservata ai viaggiatori e non è sfuggito agli agenti del Posto di Polizia Ferroviaria. E per il responsabile del tentativo di rapina è scattato l’arresto. Si tratta di NAHIB El Mustafa, 51enne di origini marocchine, di fatto in Italia senza fissa dimora, che invano ha tentato di sottrarsi all’identificazione. Il nordafricano è finito in carcere con le accuse poiché di tentata rapina, porto di armi od oggetti atti ad offendere, lesioni, e rifiuto di identificazione della persona nei cui confronti vengono svolte le indagini.

Un secondo arresto, in flagranza di reato, è stato effettuato nel pomeriggio di ieri, sempre a Lecce. In manette è finito Gabriele Lezzi, un 32enne di Galatone. Una volante della Polizia è intervenuta nella zona di Piazza Mazzini, in seguito alla segnalazione di un furto ai magazzini Coin. Fondamentale per la cattura del ladro, allontanatosi in direzione di Piazza Sant’Oronzo, si sono rivelate le indicazioni fornite dal personale del grande magazzino in cui si era consumato il furto. Gli agenti delle Volanti hanno quindi percorso via Trinchese in direzione opposta alla via di fuga,  riconoscendo e fermando il ladro all'altezza del Teatro Apollo. Lezzi aveva con sé una borsa da donna con all'interno capi d'abbigliamento Coin per un valore di 740 euro. Il 32enne di Galatone è stato quindi fermato e posto agli arresti domiciliari. La merce trafugata e recuperata dagli agenti è stata restituita ai magazzini Coin.

I commenti sono chiusi