MARTANO | IMBRATTATA LA SEDE DELLA LEGA

Un raid vandalico è stato messo a segno la notte scorsa, a Martano, contro la sede del comitato elettorale della Lega. Ignoti hanno imbrattato le vetrate con vernice rossa. La presenza di tre fori sulla stessa vetrata aveva inizialmente indotto qualcuno a pensare che fossero stati esplosi anche alcuni colpi di pistola. Ad un più attento esame effettuato questa mattina dai carabinieri è invece emerso che i tre fori sono stati causati dal lancio di oggetti contundenti, verosimilmente dei sassi appuntiti.Sull’accaduto indagano i carabinieri di Martano e della Compagnia di Maglie. I militari sperano di ricavare elementi utili per risalire ai responsabili dai filmati di alcune telecamere presenti in zona. Il raid vandalico è stato messo a segno proprio alla vigilia dell’arrivo nel Salento del leader della Lega. Matteo Salvini sarà infatti domani a Martano per partecipare ad un incontro a sostegno di Andrea Caroppo, candidato unico del centrodestra nel collegio camerale di Nardò. Salvini si recherà al frantoio Alea di Martano dove incontrerà agricoltori, olivicoltori, vivaisti e imprenditori balneari per parlare di crisi economica e xylella. “Non intendo spendere una sola parola per far ulteriormente assurgere a notorietà gli imbecilli che questa notte si sono resi protagonisti di un vile atto vandalico”: ha commentato Caroppo, "intendo rivolgermi piuttosto alle altre forze politiche ed ai loro rappresentanti affinchè abbiano il coraggio di condannare senza riserve questi gesti". Martano non è nuova a questo tipo di atti vandalici. Qualcosa di analogo accadde lo scorso mese di dicembre quando scritte No Tap con spray rosso comparvero su muri e vetrate del circolo del Partito Democratico, proprio alla vigilia di un incontro con il viceministro Teresa Bellanova.

 

foto da repubblica.it

Nessun commento ancora

Lascia un commento