NARDO’ | RAPINATA STAZIONE DI SERVIZIO, MAGRO IL BOTTINO

E’ caccia al rapinatore solitario che intorno alle 5 di questa mattina ha messo a segno un colpo ai danni della stazione di servizio Tamoil di Nardò. Il malvivente, con il volto coperto e armato di pistola, ha fatto irruzione di buon’ora nel bar tabaccheria annesso al distributore di carburanti, situata appena fuori dal centro abitato di Nardò, lungo la strada provinciale 359 per Avetrana. E sotto la minaccia dell’arma si è fatto consegnare dal barista i soldi presenti in cassa, circa 200 euro. Bottino in mano, il rapinatore è poi fuggito a piedi, dileguandosi per le campagne circostanti a quell’ora ancora immerse nel buio. E’ presumibile che da qualche parte, nelle vicinanze, vi fosse un complice ad attenderlo a bordo di qualche mezzo. Lanciato l’allarme la stazione di servizio Tamoil è stata raggiunta dai carabinieri di Nardò che hanno avviato le indagini e acquisito i filmati registrati dalle telecamere di sicurezza dell'area di rifornimento. I militari hanno inoltre ascoltato la vittima della rapina. Il barista ha riferito che il malvivente, che impugnava una pistola, aveva il viso travisato da un passamontagna e inoltre indossava dei guanti. Probabilmente ad agire è stato un individuo del posto, nel minacciare il barista ha infatti tradito un accento locale.

Nessun commento ancora

Lascia un commento