FRANCAVILLA FONTANA | Campo da golf, davanti al Tar il ricorso dell’imprenditore Cavallo

“Sì al campo da golf, no all’albergo”. Questa la posizione del Comune di Francavilla davanti al progetto dell’imprenditore cegliese Rocco Cavallo che, ora, si aspetta di vedere accolte le sue ragioni, evidentemente in contrapposizione rispetto a quelle dell’ente, davanti al Tar di Lecce, chiamato a valutare, nella giornata di mercoledì, il ricorso presentato al Tribunale Regionale. Una storia senza fine, quella del contestato progetto tra le campagne di contrada Di Noi Superiore. Lo scorso marzo, a margine della conferenza dei servizi, lo stesso sindaco Maurizio Bruno spiegò come il campo da 18 buche potesse sì essere realizzato, a patto, però, di rispettare alcune stringenti condizioni. Una su tutte: il diniego a Cavallo per la costruzione di una lussuosa struttura alberghiera. Insomma, il progetto iniziale, da 110 ettari, era stato fortemente ridimensionato su “soli” 18 ettari. Cavallo, con il suo ricorso, punta a dimostrare l’atteggiamento ostativo del Comune che, da par suo, difeso dall’avvocato Fabio Paternello, vuole dimostrare come le procedure siano state eseguite a norma di legge e, anche, sulla base della prudenza dovuta in un procedimento complesso come questo. La parola, come sempre, spetta ai giudici.

I commenti sono chiusi