CAVALLINO | Gambizzato per gelosia, arrestato l’autore

Si è consegnato dopo tre giorni di fuga Ivan Franco, accusato di aver gambizzato un giovane imprenditore di Cavallino, incensurato. All’origine, secondo quanto constatato dalla squadra mobile, la presunta gelosia per una ragazza. Gli agenti della squadra mobile gli davano la caccia da giorni. La vittima era in macchina, nei pressi di un bar quando è stato raggiunto dai proiettili che avrebbero oltrepassato la portiera sinistra della vettura per poi raggiungerlo all’inguine e alla parte posteriore della gamba sinistra. Condotto al Vito Fazzi è stato ricoverato con una prognosi di 30 giorni. Franco, invece, è un volto già noto alle forze dell’ordine, con precedenti anche per rapina. Gli investigatori sono giunti a lui sulla base di alcune testimonianze e dopo aver visionato i filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona. Ora risponde sia del ferimento, sia di porto e detenzione illecita di una pistola revolver calibro 357 magnum, di munizionamento calibro 7.65 e 357. Il tutto rinvenuto dopo una perquisizione nel suo domicilio. Considerata l'indole del giovane il pm Stefania Mininni ha predisposto l'arresto.

I commenti sono chiusi