Porto Cesareo | Gommone si rovescia, salvate due persone

Nella giornata di ieri la Capitaneria di Porto di Gallipoli ha coordinato un’operazione di soccorso, al largo di Porto Cesareo, in favore di due persone aggrappate alla chiglia di un gommone rovesciato e semiaffondato a causa del mare particolarmente mosso di questi giorni. La chiamata, arrivata al numero di soccorso 1530 della sala operativa della Guardia Costiera di Gallipoli, segnalava la presenza di un gommone rovesciato. Uno scenario che aveva indotto ad ipotizzare una situazione di estremo pericolo per eventuali persone presenti a bordo. Tramite i sistemi di videosorveglianza i militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Porto Cesareo hanno individuato il natante semisommerso e l’effettiva presenza di due persone in seria difficoltà. Sono così scattati subito i soccorsi con l’uscita di un battello pneumatico dal porto di Porto Cesareo e l’invio sul posto di una motovedetta della Guardia Costiera, partita invece da Gallipoli. Il battello pneumatico, nonostante le condizioni avverse, è riuscito a raggiungere i due naufraghi, rimasti per parecchi minuti nell’acqua gelida e in balia delle correnti. E probabilmente adesso si starebbe parlando di una tragedia se i due non fossero riusciti a rimanere aggrappati con le mani alla chiglia dell’imbarcazione. I due malcapitati, uno sulla quarantina, l’altro di circa 50 anni sono stati tratti in salvo, trasbordati sull’unità navale della Guardia Costiera e condotti quindi in sicurezza nel porto di Porto Cesareo. Successivamente è stato anche recuperato il natante semiaffondato per evitare pericoli alla sicurezza della navigazione. Le due persone soccorse non hanno avuto necessità di far ricorso a cure mediche. Sono in corso accertamenti per ricostruire le dinamiche dell’incidente.

Nessun commento ancora

Lascia un commento