SPECCHIA | DISPOSTO L’ESAME PSICHIATRICO PER LUCIO

E' stato fissato per il 3 novembre l'esame psichiatrico di Lucio il fidanzato di Noemi Durini reo confesso dell'omicidio della 16enne di Specchia avvenuto all’alba del 3 settembre scorso nelle campagne di Castrignano del Capo. Il gip Ada Colluto, su richiesta del pubblico ministero Anna Carbonara, ha conferito incarico ai due psichiatri e psicologi Alessandro Zafferano e Maria Grazia Felline. I consulenti dovranno esaminare la capacità di intendere e di volere del 17enne al momento dell'omicidio di Noemi. Avranno 80 giorni per depositare le proprie relazioni. Saranno affiancati dai colleghi di parte: Oronzo Greco, nominato dagli avvocati Luigi Rella e Paolo Pepe per conto dell’indagato; Roberto Catanesi e Ignazio Grattagliano, per la madre e la sorella della studentessa di Specchia (assistiti dall’avvocato Mario Blandolino) e Massimo Picozzi, per il padre di Noemi. Il deposito delle consulenze è previsto per il mese di febbraio. Lucio agli inizi di novembre, sarà sentito in un incidente probatorio nel carcere minorile di Quartucciu (in Sardegna). Sullo stato psico-fisico del ragazzo è stata già da tempo depositata un’ampia documentazione sanitaria dalla difesa. Lucio nel 2017 è stato sottoposto a tre tso. È accusato di omicidio volontario aggravato con premeditazione per motivi abietti e futili e di aver agito con crudeltà

I commenti sono chiusi