TAVIANO | Droga party finito in tragedia? Si indaga

Aveva trascorso la nottata in compagnia di altri due amici fino a quando all’alba non ha accusato un malore un 43enne residente a Taviano. Gli amici hanno allertato prima la compagna e poi i sanitari del 118 che però giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. All’origine, forse, un infarto causato dall’assunzione di droga. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione che hanno effettuato un primo sopralluogo e sentito gli amici con cui aveva trascorso la notte l’uomo come persone informate dei fatti. Inoltre è stato disposto il trasferimento della salma nella camera mortuaria del Vito Fazzi di Lecce dove nelle prossime ore il medico legale effettuerà l’autopsia e sciogliere ogni dubbio sulle cause del decesso. La procura di Lecce intanto ha aperto un fascicolo d’inchiesta ipotizzando l’accusa di omicidio colposo a carico di ignoti ma se venisse confermata la tesi di un droga party verrebbe modificata l’accusa in omicidio colposo in morte come conseguenza di altro reato.  

I commenti sono chiusi