fbpx

A.Mittal | Treno nastri 2 si ferma per calo di ordini

ArcelorMittal ha comunicato alle organizzazioni sindacali la fermata del TNA 2 (Treno nastri) dello stabilimento siderurgico di Taranto, che occupa circa 200 lavoratori, a partire dalle ore 15 di oggi fino al prossimo 20 luglio, per riorganizzare la programmazione degli ordini previsti per il reparto. Ne danno notizia Fim, Fiom e Uilm che contestano la decisione, osservando in una nota congiunta che "ancora una volta l'azienda mostra tutta la sua indifferenza nei confronti dei lavoratori comunicando la fermata del reparto a poche ore dell'inizio del turno che avrebbero dovuto effettuare gli operatori del reparto Treno nastri 2. Un calo di ordini e la riprogrammazione della produzione non può avvenire in così poco tempo". Secondo Fim, Fiom e Uilm è "indispensabile non solo un approfondimento con le organizzazioni sindacali, che non può avvenire tramite comunicazioni telefoniche, ma anche un preavviso di almeno 24 ore per consentire ai lavoratori di poter organizzare la propria vita. Nel frattempo assistiamo a continui slogan propagandistici da parte del ministero dello sviluppo economico e ad una trattativa segreta tra Governo e la multinazionale che - concludono - continua con la sua opera di disgregazione sociale nel rapporto con i lavoratori e le istituzioni locali". (ANSA).

Nessun commento ancora

Lascia un commento