fbpx

Brindisi | Contrabbando su nave Caprera, sei arresti tra cui 5 militari

Con accuse a vario titolo di contrabbando di sigarette e del farmaco Cialis, di imbarco arbitrario di merci di contrabbando su una nave militare, di peculato d'uso, di istigazione alla corruzione e corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio e falso, sei persone, di cui 5 militari della Marina italiana, sono state sottoposte a misure cautelari (uno in carcere, quattro ai domiciliari, uno con obbligo di dimora). L'indagine, coordinata dalla procura di Brindisi, parte da un controllo sulla nave Caprera,
L’ordinanza è stata emessa -dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi a carico di Marco Corbiserio, Hamza Mohamed Ben Abulad, Roberto Castiglione, nato a Taranto, Antonio Filogamo, Antonio Mosca, nato a Mesagne e Mario Ortelli.
Gli arresti sono collegati al ritrovamento di 774 chili di sigarette di contrabbando sequestrate a bordo della Nave Caprera ormeggiata nel porto di Brindisi: era il 15 luglio 2018.

Nessun commento ancora

Lascia un commento