fbpx

Darsena di San Cataldo: Scorrano: “ Inaccettabile alone di mistero da parte dell’amministrazione “

Commissione congiunta? " No. Non ci sono novità!" Sarebbe stata questa la motivazione addotta dal presidente De Matteis, per giustificare il proprio dietrofront rispetto alla possibilità di una commissione congiunta per analizzare le problematiche emergenti in merito ai lavori della Darsena di San Cataldo.

E non accetta quanto deciso il consigliere Gianpaolo Scorrano, che subito incalza con un post: "Dopo aver atteso le determinazioni del Presidente della Commissione 4^ LLPP circa l’opportunità di convocare le rispettive commissioni in forma congiunta sulla Darsena, così come da accordi intercorsi durante l’ultima commissione di controllo ed a seguito della nota del vice sindaco con la quale eccepiva un ipotetico “difetto di legittimità” della Commissione presieduta dallo scrivente, apprendo oggi che non intende convocare almeno per il momento la Commissione LLPP in quanto “non ci sarebbero novità”, rinviando di fatto la discussione subito dopo le feste natalizie.
Martedì scorso abbiamo tutti assunto pubblicamente l’obbligo, quanto meno morale, di approfondire settimanalmente lo stato dell’arte dei lavori della Darsena ed il sottoscritto non intende venir meno agli impegni assunti.
Pertanto lo scrivente, non condividendo il pensiero del collega Presidente della Commissione LLPP ed in osservanza alla funzione di controllo conferitagli, comunica di aver convocato la propria Commissione XI di Controllo avente ad oggetto la Darsena di San Cataldo per il giorno martedì 17 p.v. alle ore 11.45.
Con l’auspicio che, in quell’occasione, non si vogliano addurre ulteriori ipotetici “difetti” nonché alibi e/o scuse per non partecipare la cittadinanza sulle problematiche che stanno interessando il cantiere della Darsena che, al momento, sembrerebbero avvolte da un inspiegabile ed inaccettabile alone di mistero e di riservatezza: analisi delle alghe, riserve formalizzate dalla Ditta, danari pubblici spesi sino ad oggi, ricerca di impianti di conferimento, eventuali maggiori costi, previsione della fine lavori, etc etc." Conclude Scorrano


Nessun commento ancora

Lascia un commento