fbpx

Francavilla F.na (BR) | Maxi sequestro di cocaina per 2 milioni di euro

Aveva nascosto decine di panetti di cocaina, per un peso di 18 chili e un valore sul mercato di 2milioni di euro, negli sportelli della sua auto. A finire nei guai e in carcere è un 45enne di Copertino, arrestato dai poliziotti della Questura di Lecce e di Brindisi sulla Statale 7 nel tratto tra Francavilla Fontana e Villa Castelli.

I fatti, nella tarda mattinata di ieri, quando, nel corso di un servizio di polizia svolto nelle province di Lecce e Brindisi da personale della Squadra Mobile della Questura di Lecce e della Questura di Brindisi, finalizzato, si legge nel comunicato della Questura, “alla prevenzione di gravi reati contro il patrimonio, all’altezza dello svincolo per Francavilla Fontana, gli agenti della squadra mobile di Lecce procedevano al controllo dell’autovettura LANCIA DELTA che faceva strane manovre sulla provinciale. In particolare si notava l’autovettura citata che mentre percorreva la SS7 TarantoBrindisi (direzione Brindisi), all’altezza di Francavilla Fontana, con fare repentino e sospetto, imboccare lo svincolo di Francavilla Fontana/Villa Castelli per poi reimmettersi lungo la medesima SS7, con il chiaro intento di eludere i controlli di Polizia su strada. Allertati dall'atteggiamento sospetto tenuto dal conducente gli operanti ritenevano procedere a perquisizione personale e veicolare anche con l’ausilio dell’unità cinofila della Polizia di Stato di stanza a Brindisi, facente parte dello stesso dispositivo di prevenzione. Esaminato il mezzo, poiché i cani davano inconfutabilmente segnali di presenza di sostanza stupefacente sugli sportelli posteriori dell’auto, gli investigatori delle Squadre Mobili di Lecce e Brindisi procedevano quindi allo smontaggio dei relativi pannelli interni dei due sportelli posteriori, con esito positivo. All’interno dello sportello posteriore sinistro venivano, infatti, rinvenuti i primi 7 panetti mentre all’interno dello sportello posteriore destro venivano rinvenuti altri 8 panetti, per un totale complessino di circa 18 chili, tutti contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina purissima".

La sostanza, una volta tagliata e immessa sul mercato, avrebbe fruttato almeno 2 milioni di euro. Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato condotto in carcere.

Nessun commento ancora

Lascia un commento