fbpx

Governo | Tempo di Bilanci: Avv. Alberto Russi: “Intorno alla Lega si è coagulato il centrodestra“

Il Governo traballa ed è tempo di bilanci. A offrire un'attenta analisi è l'Avv. Alberto Russi, già consigliere comunale, politico di lungo corso che al netto delle proprie esperienze offre ai cittadini una lucida analisi: "È Aperta la crisi e allora qualche riflessione prima da elettore e poi da partecipe della politica.

Il quadro è assai confuso tanto da rendere difficile una corretta interpretazione dei prossimi eventi pur tuttavia qualche valutazione la si può arrischiare. Credo che per molti la domanda principale sarà, più di altre volte “ a chi devo dare il mio voto dopo le esperienze degli ultimi dieci anni?”.

Certamente di due fattori si deve prendere atto e cioè l’assoluta inconsistenza della linea politica del partito del “ fratello di Montalbano” che tra divisioni interne e tristi vicende “Bibbianesche” di fatto non ha alcun livello morale da proporre quale novità che possa cambiare il nostro paese.

Così come la “bolla” 5stelle nella sua pochezza culturale e politica più di cavalcare con ottusa volontà i no del dissenso irragionevole e qualunquista, ha dimostrato l’assoluta sua inadeguatezza ad essere movimento/partito di governo in grado di gestire la cosa pubblica.

Alternative quindi, probabilmente credibili, alle proposte della Lega e di parte del Centrodestra sembra sia veramente improbabile trovarne.

Salvini questo lo ha capito e, giustamente, cavalcato sapendo che il centrodestra di fatto si è coagulato, al di là delle dichiarazioni di facciata, intorno a lui e al suo partito.

La base questo lo ha già dimostrato portando la Lega al 39,50%.

Berlusconi non ha più l’appeal che lo ha contraddistinto fino a poco tempo fa e la Meloni ne ha ampiamente approfittato rendendo proponibile una possibile alleanza Lega FDI che quindi il prossimo centrodestra. Oggi in fondo unica prospettiva di governabilità coerente ovviamente a guida leghista.

Si può essere critici su alcune scelte fin qui operate, possiamo discuterne la piena attuabilità, pur tuttavia si deve riconoscere che quello di Salvini è stato l’unico linguaggio accolto dal cittadino comune con larga condivisione.

Ovviamente sarà compito di questo nuovo centrodestra dare vita ad un progetto politico che superi i tanti no, privi di proposte alternative credibili, fin qui imposti dalla cecità e ignoranza politica dei vari Di Maio, Renzi, e “Montalbano”.

Il compito che aspetta tutti noi è fare mente locale su quanto i governi di centrosinistra ci hanno regalato e su quanto hanno lasciato in eredità determinando l’attuale condizione di grande difficoltà economica e sociale ostacolando chi intende farci uscire dalla sudditanza europea ricostruendo quella identità nazionale che ha reso la nostra nazione unica nella storia." Conclude l'avv Russi.

Nessun commento ancora

Lascia un commento