fbpx

Lecce | Arresto per spaccio

 ARRESTO DELLA POLIZIA DI STATO PER SPACCIO

Gli agenti delle Volanti della Questura di Lecce, hanno tratto in arresto, M.G. 48enne di Monteroni di Lecce, per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, eroina e marijuana.

Nel pomeriggio di ieri, una volante della Questura di Lecce, via Adua, ha notato un ragazzo che, sceso da un’autovettura, si incamminava in direzione di viale dell’Università, guardando con circospezione i movimenti della volante.

Insospettiti da tale atteggiamento, gli operatori lo hanno fermato l’uomo e  proceduto al controllo delle sue generalità.

Durante tale controllo,  il fermato manifestava nervosismo e insofferenza, inoltre non dava credibili giustificazioni in merito alla sua presenza in quel luogo solitamente frequentato da tossicodipendenti alla ricerca di sostanza stupefacente. Si provedeva quindi ad un controllo più accurato.

La perquisizione personale permetteve di rinvenire nella tasca  del giubbotto un involucro di circa 30 grammi di cocaina, suddivisa a sua volta in due confezioni.

La perquisizione è stata estesa all’autovettura in uso al fermato ed anche qui , nel vano portaoggetti della portiera, è stato rinvenuto un involucro, anch’esso in cellophane con un altro grammo e mezzo di eroina, oltre ad un rotolo ed un foglio di alluminio ed altro materiale idoneo al confezionamento delle dosi di stupefacente pronte alla vendita.

L’accertamento è continuato con una una perquisizione domiciliare a casa del fermato. Qui, all’interno di una cassettiera in camera da letto, in  una busta di cellophane è stata rinvenuta altra sostanza stupefacente, cocaina, eroina, suddivisa in diversi involucri per un peso complessivo circa 12 grammi.

Inoltre, sempre nella stessa cassettiera sono stati rinvenuti tre bilancini di precisione; un portafoglio contenente la somma di euro 590,00 ed altro materiale atto al confezionamento dello stupefacente.

Al termine degli accertamenti M.G. e stato associato presso la locale Casa Circondariale.

Nessun commento ancora

Lascia un commento