fbpx

Oria (BR) | Droga nei “secchi”: restano in carcere 3 arrestati + 1

Dopo il primo giro di interrogatori, restano in carcere 4 dei 7 arrestati nell’operazione Buckets dei carabinieri di Oria, che hanno smantellato un presunto gruppo locale dedito alla vendita e al traffico di sostanze stupefacenti. Davanti al Gip Vittorio Testi, Alessandro De Michele, difeso dall’avvocato Raffele Pesce, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Hanno invece parlato Fabrizio Russo e Andrea Summa che, difesi dall’avvocato Pasquale Annicchiarico, hanno respinto gli addebiti. Emanuele Martina, pure lui difeso da Annicchiarico, ha infine parzialmente ammesso le sue responsabilità.

L’operazione, nella giornata di martedì, aveva portato i carabinieri di Oria ad eseguire 7 ordinanze di custodia cautelare. Di queste, 3 in carcere, appunto. Altre 4 ai domiciliari. Tra questi ultimi, anche De Michele che, però, era già detenuto per altre vicende. Pure per lui, la misura è confermata. Secondo l’accusa, gli arrestati, accusati di spaccio e traffico di sostanze stupefacenti, erano i componenti di un gruppo operativo nel Borgo Federiciano e dedito, appunto, alla vendita e allo “stoccaggio” della droga, venduta di qua e di là e nascosta, pure, all’interno di secchi di plastica di colore giallo nascosti tra le campagne.Secchi che poi avevano dato il nome all’indagine.

Nessun commento ancora

Lascia un commento