fbpx

Torre S. Susanna (BR) | Aggressione 22enne, denunciati padre e figlio

L’hanno colpito al volto con un pugno e successivamente in testa con un bastone di ferro. Sarebbero un 46enne e un 23enne di Torre Santa Susanna, già identificati dai carabinieri della stazione di Torre e della compagnia di Francavilla Fontana, ad aver aggredito il 22enne del Mali finito poi in ospedale e dimesso con una prognosi di 20 giorni. Secondo quanto ricostruito, il ragazzo, residente presso un centro di prima accoglienza, aveva raggiunto le campagne con la sua bicicletta in cerca di un lavoretto. Poi, si era imbattuto nei due uomini, padre e figlio, che lavoravano come operai in un’abitazione in costruzione. Lì sarebbe avvenuta la brutale aggressione. Il ragazzo, soccorso da un automobilista di passaggio, era prima stato accompagnato a casa e poi portato in ospedale, per essere dimesso con 15 punti di sutura al capo e una prognosi di 20 giorni. Ancora sconosciuto il movente: i due saranno denunciati con l’accusa di lesioni e sequestro di persona. Il 46enne è noto alle forze dell’ordine: coinvolto nell’operazione Canali e già condannato nel 2014 per associazionismo e nel 2019 per riciclaggio. Il figlio risulta incensurato.

Nessun commento ancora

Lascia un commento